Verso il Salento Biomedical District: CBN-IIT Lecce in collaborazione con UniSalento, Medtronic Italia e CNR Nanotec

Salento Biomedical district

Il Center for Biomolecular Nanotechnologies dell’Istituto Italiano di Tecnologia (CBN – IIT Lecce) assieme all’Università del Salento e all’Istituto di Nanotecnologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR Nanotec) hanno sottoscritto una proposta di collaborazione con Medtronic Italia che porterà alla creazione, in Puglia, di un innovativo Distretto biomedicale.

Il “Salento Biomedical District” punta a creare una piattaforma attraverso cui veicolare, sviluppare e implementare la cultura biotecnologica, mettendo a fattor comune le esperienze di ricerca e industriali per la creazione di valore nel settore healthcare. In questa collaborazione, il Center for Biomolecular Nanotechnologies dell’Istituto Italiano di Tecnologia (CBN – IIT Lecce), coordinato dal professor Massimo De Vittorio, si occuperà, con un approccio fortemente interdisciplinare, dello sviluppo di dispositivi per il corpo umano per il controllo e il monitoraggio di parametri vitali e del benessere psico-fisico e dello studio delle proprietà dei materiali su scala nanometrica. «Questa iniziativa permetterà di sviluppare l’enorme potenziale della ricerca degli enti pubblici presenti sul territorio e dei suoi giovani e brillanti ricercatori», dichiara De Vittorio, «Il contatto quotidiano tra ricerca pubblica avanzata, aziende leader del settore e piccole aziende locali nel settore dei dispositivi per il monitoraggio della salute dell’uomo farà da volano per la creazione e crescita di realtà imprenditoriali ad altissima tecnologia nell’ambito biomedicale. Noi di IIT, con le nostre attività di ricerca e con le nostre startup, vogliamo contribuire con tutte le nostre forze al successo di questa iniziativa».

«Siamo orgogliosi di sostenere questa iniziativa che è parte fondamentale del nostro programma “Medtronic Open Innovation Lab”», dichiara Michele Perrino, Presidente e Amministratore Delegato di Medtronic Italia, azienda di riferimento mondiale per le tecnologie, i servizi e le soluzioni mediche, «Grazie alla collaborazione con Università e Istituzioni di comprovata eccellenza, il nostro programma intende sviluppare il talento, le idee e la conoscenza al servizio dell’innovazione, la crescita e l’evoluzione del settore LifeScience in Italia. Il “Salento Biomedical District” si aggiunge ai due Laboratori, XValueLab di Milano e del Distretto di Mirandola già avviati lo scorso anno e ad un altro che presto sarà comunicato. Consapevole del momento socio-economico che viviamo ma allo stesso tempo delle straordinarie qualità del Paese, Medtronic vuole quindi promuovere l’eccellenza italiana con iniziative e risorse volte a migliorare le cure e l’assistenza sanitaria, sostenendo crescita economica ed occupazione».

Tra le prime iniziative, proprio dal Salento Biomedical District e con priorità sugli ambiti sensoring and monitoring, partirà in autunno un “hackathon tour” che vedrà il coinvolgimento di makers, imprenditori, ricercatori e innovatori con l’obiettivo di favorire la convergenza tra medicina e nuove tecnologie: si cercheranno idee innovative, che potranno godere di un percorso di “accelerazione”, nate dalla ricerca e dall’impresa nei settori della micro e nanoelettronica, delle nanotecnologie, delle biotecnologie industriali, dei materiali avanzati e delle tecnologie di produzione avanzata.




[Press Review - IT]
adnkronos.com - In Puglia nasce un Distretto biomedicale, De Vittorio "Vogliamo contribuire al successo di questa iniziativa"
lagazzettadelmezzogiorno.it - UniSalento: sottoscritto accordo per la nascita del Distretto Biomedicale
{{ message }}

{{ 'Comments are closed.' | trans }}